Le 10 regole

Le 10 regole del volontariato A.P.A.

La prima regola dovrebbe essere quella di promuovere l´amicizia tra i volontari stimolando quei principi di solidarietá umana che contraddistinguono l´A.P.A. da altre associazioni.

  1. Lavorare da almeno 2 anni, partecipare a tre incontri con i referenti regionali o con chi è incaricato della formazione e con i quali si organizza il viaggio, a proprie spese, verso la destinazione indicata.

  2. Programmare un periodo di almeno 3 settimane da dedicare in maniera integrale all’attività di volontariato. Sapere e parlare a livello scolastico la lingua inglese.

  3. Partecipare al rifornimento dei materiali di consumo mettendosi in contatto prima della partenza con il referente dell’Organizzazione incaricato. Aggiornare al termine della missione l’inventario dei materiali di consumo e delle attrezzature.

  4. Documentare il lavoro svolto, sia con appositi diari in dotazione agli ambulatori, sia, per quanto possibile, attraverso materiale fotografico e video.

  5. Prestare la massima diligenza nell’utilizzo delle attrezzature in dotazione all’Associazione. Contribuire alla loro manutenzione.

  6. Prestare la propria opera a titolo assolutamente gratuito evitando di trarre vantaggio personale dal sentimento di riconoscenza dei locali.

  7. Prestare il proprio aiuto senza fare distinzione alcuna di sesso,razza, religione, censo o ideologia. Rivolgere particolare attenzione ai soggetti e agli strati della popolazione più indigenti e bisognosi. Evitare di pesare sui missionari con richieste di escursioni o gite superflue.

  8. Mantenere una mentalità di aperto confronto riguardo alle abitudini e ai ritmi ormai secolari dei locali che sono abituati a sopravvivere anche senza l’aiuto, per quanto prezioso, del volontario. Adattare il proprio sapere alle necessità della situazione che ci si trova a vivere.

  9. Mantenere un atteggiamento umile e rispettoso delle religioni (sia di quella cattolica come delle altre) e delle usanze e tradizioni locali specie delle missioni, evitando gli atteggiamenti che in qualche modo possono risultare offensivi per la morale del luogo.

  10. Stilare al proprio ritorno un piccolo resoconto dell’operazione svolta. Contribuire alla raccolta di materiali e fondi nel proprio ambito locale.

'